Home

Restauro di un Fender Bassman Blackface del 1966

Spesso e volentieri quando ti portano un ampli vintage da restaurare, ti trovi di fronte a dei lavori allucinanti.

Questo Fender Bassman del 1966 ( AB-165 post CBS dal codice sulla tube chart dovrebbe essere del novembre 66, anche se alcuni particolari lo potrebbero fare datare all'anno successivo ) era stato riparato più e più volte e mai con la dovuta cura.
Non posto questo lavoro perchè particolarmente impegnativo, ma perchè le immagini possono aiutare quacuno ad effettuare una riparazione e soprattutto perchè è carino da vedere.
Ad onor del vero, molti ampli vintage che ora sono apprezzati per un periodo della loro vita sono stati semplicemente degli amplificatori vecchi e ci dedicavano le cure minime.

Questo amplificatore mi è stato portato perchè non emetteva più quasi alcun suono. La tensone anodica era bassissima e poi vedremo il perchè...

Quando l'ho aperto, questa era la situazione che ho trovato: tutti i cndensatori erano stati sostituiti con "quello che c'era in casa" senza troppe pretese, è una situazione che si trova molto spesso durante il restauro di un amplificatore vintage.

Interno Bassman

Piastra diodi

 

 Ma la sorpresa più grossa l'ho avuta quando ho aperto il coperchio del capacitor can nel lato superiore.

Piastra condensatori

 Sebbene tutto fosse in linea con la riparazione precedente, qui a colpo d'occhio ho visto un piccolo orrore tra l'altro potenziamente pericoloso:se guardate le polartià dei condensatori, sono tutte rivolte nello stesso verso ma ciò è errato, infatti i primi due condensatori di alimentazioneda 50uF 350V ( i primi due da destra ) sono in serie ed il primo da DX deve trovarsi a testa in giù. Facendo così invece il condensatore che lavora con la polarità invertita ha un caduta di tensioen quasi nulla e buona parte dell'anodica cade su quello polarizzato direttamente. In poche parole quello polarizzato direttamente  può esplodere o prendere fuoco a causa della sovratensione, quello polarizzato in inversa può esplodere o prendere fuoco a causa della errata polarizzazione. Fortunatamente non è mai successo nulla, ma entrambi i dielettrici avevano ceduto e pure non esplodendo o prendendo fuoco erano in un semi corto ed abassavano l'anodica.

 Il lavoro non è stato impegnativo e mi ha portato via solamente un paio di ore. Nello specifico, sono stati ripristinati tutti i condensatori con i valori originali. Sono stati usati i Mallory 150 anzichè gli Sprague 715 Orange drop, perchè in quell aprticolare serie erano stati usati condensatori con caratteristiche simili, per i condensatori dello stadio finale sono stati usati degli Xicon, che sono  praticamente identi a quelli usati all'epoca.

 

Ecco il risultato del lavoro:

Capacitor board dopo

 diodes board dopo

 Visione d'insieme del lavoro finito

 

ed una foto dell'ampli chiuso e finito:

 Bassman blackface AB165

 I condensatori per il restauro di un Fender Bassman li potete trovare qui: http://valvole-audio.com/condensatori.html

Le resistenze CCR ( ad impasto di carbone ) per il restauro di unFender Bassman le potete trovare qui: http://valvole-audio.com/resistenze_impasto-di-carbone.html